Cosa vedere ad Acireale

Cosa vedere e fare nella città di Acireale in Sicilia

Cosa vedere ad Acireale? In questo articolo tratteremo e illustreremo i migliori luoghi da visitare almeno una volta nella vita.

La città costiera di Acireale si trova nel nord-est di Catania, in Sicilia, nel sud Italia, proprio ai piedi dell’Etna. Sede di innumerevoli chiese, tra cui la Basilica di San Pietro in stile neogotico, la Basilica di San Sebastiano in stile barocco siciliano e la Cattedrale di Acireale del XVII secolo, Acireale è anche nota per la sua forte cultura artistica ed è anche sede della più antica accademia d’arte, in Sicilia (link al sito).

Le origini di Acireale risalgono a Xiphonia (da wiki), una misteriosa città greca che gli annali della storia hanno più o meno completamente dimenticato, con pochi ricordi fisici della sua esistenza. La città si espanse attorno a un antico castello bizantino durante il Medioevo, ma fu quasi completamente distrutta da un terremoto nel 1693.

Ma, naturalmente, così come è ancora oggi, è riuscito a sopravvivere, ei visitatori possono ancora venire a vedere le numerose strutture cristiane e la storia che Acireale ha da offrire. Se stai pianificando un viaggio in questa parte d’Italia, assicurati di dare un’occhiata a questo elenco delle cose migliori da fare ad Acireale, per essere sicuro di non perdere nessuno dei momenti salienti.

Come arrivare a Cefalù

Situata a circa 40 miglia a est di Palermo, Cefalù è facilmente raggiungibile sia in auto che in treno. Con il treno regionale, Cefalù può effettivamente essere una destinazione più facile da raggiungere rispetto a Mondello , che è più vicina a Palermo, ma ha solo un’opzione, l’autobus del trasporto pubblico. 

L’orario dei treni può variare leggermente a seconda del giorno, ma puoi controllare le opzioni per Palermo-Cefalù sul sito di Trenitalia . I biglietti possono essere acquistati online o di persona in stazione. 

I treni passano circa ogni ora tra la città e la località balneare, quindi puoi essere a Cefalù in circa 50 minuti. La stazione dei treni è a monte della spiaggia, a circa dieci minuti a piedi.

Ed è un breve viaggio che ne vale la pena.

Mentre il brusio di scooter e attività frenetici di Palermo può essere rinvigorente, la vita a Cefalù è decisamente più lenta.

Come in molte piccole città in Italia, una cattedrale domina la piazza principale.

Cattedrale di Acireale

La Cattedrale di Acireale è una cattedrale cattolica romana, dedicata all’Annunciazione della Beata Vergine Maria. Dichiarata sede del Vescovo di Acireale nel 1870, l’edificio fu originariamente costruito come semplice chiesa parrocchiale, tra il 1597 e il 1618, che fu notevolmente ampliata pochi anni dopo quando ricevette le reliquie di Santa Venera, uno dei due santi patroni della città, dandogli il peso e la potenza necessari per guadagnare un numero di nuovi fan.

L’attuale cattedrale è un edificio seicentesco, con significative aggiunte fatte in ogni secolo successivo e si segnala il portale barocco, rappresentante l’Annunciazione di Placido Blandamonte di Messina. I due campanili sono costruiti in stile manierista, con basi ottagonali, e sebbene identici nell’aspetto, sono distanti secoli per la loro costruzione. Indubbiamente uno dei principali luoghi di interesse di Acireale, questo è assolutamente da visitare mentre sei qui.

Riserva Naturale Orientata La Timpa

Riserva Naturale Orientata La Timpa è una riserva naturale costituita da una bella spiaggia rocciosa, per lo più frequentata dalla gente del posto. È una meravigliosa fuga dal caos cittadino e una boccata d’aria fresca per chi cerca di ritrovarsi con i propri pensieri. Tieni presente che può essere difficile salire su e giù qui ed è facile perdersi, quindi assicurati di avere una guida o una mappa di qualche forma. La salita è gratificante, però, e dall’alto c’è una vista incredibile.

Mostra Permanente delle Uniformi Storiche

Appena fuori da Piazza Duomo, dove si trovano le due grandi chiese di Acireale, troverai la Mostra Permanente delle Uniformi Storiche, o il museo dell’uniforme, situato al piano terra dell’imponente palazzo del municipio. Sebbene non sia il più grande museo in Italia e non particolarmente di enorme importanza storica, il museo è ottimo per una breve pausa, e qui puoi vedere tutti i tipi di uniformi interessanti (per lo più militari), con una storia dietro ognuna.

Faro Sant'Anna - Il Faro Capomulini

Il Faro Sant’Anna è uno dei luoghi più iconici da visitare ad Acireale e c’è molto da ammirare qui sulla selvaggia costa vulcanica. È un po ‘un’esplosione di natura, con un sacco di cactus e rocce sparsi per tutta la spiaggia, quindi se sei venuto qui per un trekking facile, ripensaci. Tuttavia, vale sicuramente la pena fare un salto, e sicuramente godrai di una piacevole brezza fresca e ti sentirai come qualcosa uscito da un film indipendente alla moda, mentre ti sdrai su un lettino e senti la brezza fresca contro il tuo viso.

Pinacoteca Zelantea

Zelantea rappresenta la principale biblioteca e pinacoteca di Acireale. Situata in Via Marchese di Sangiuliano, in un palazzo neoclassico progettato all’inizio del XX secolo dall’architetto Mariano Panebianco, Zelantea prende il nome dall’Accademia delle Scienze, Lettere e Belle Arti degli Zelants e Dafnici, antica associazione ancora in operazione.

La Zelantea racchiude numerosi tesori, tra cui una carrozza settecentesca del Senato dell’Egeo, il busto di Cesare, una raccolta di armi e una bandiera tricolore di epoca risorgimentale, una raccolta di reperti greco-romani provenienti dall’area degli scavi di Santa Venera al Pozzo, raccolte di minerali, monete e fossili. Per quanto riguarda la biblioteca, è il sogno degli amanti dei libri, poiché i visitatori possono visualizzare gli oltre 100.000 libri qui ospitati, con più di 1.650 riviste e riviste in circolazione, per un totale di oltre 143.000 riviste.

C’è anche un’impressionante collezione di incunaboli, manoscritti rari e preziosi. Infine, il museo d’arte di Zelantea contiene un gran numero di opere donate da Paolo Leonardi Pennisi, che costituiscono il nucleo della galleria, ed è cresciuto negli anni. Questi includono dipinti dal XVII al XIX secolo, incisioni di Van Dyke, opere del Domenichino, del Guercino e altro ancora.

Piazza del Duomo di Acireale

Se vai ad Acireale, senza dubbio visiterai le maestose chiese nel centro della città, e alla fine finirai anche in piazza. C’è molto da fare qui, tra cui visitare la Cattedrale di Sant’Agata e la Fontana dell’Elefante, una statua romana che ora è il simbolo della città.

Inoltre, ci sono molti caffè dove prendere una tazza di tè se ti stanchi di camminare per la città, con ambientazioni incantevoli per guardare la gente che passeggia. Se cammini per un paio di isolati, vedrai anche il Teatro Romano, il teatro locale, così come la Chiesa di San Nicola, che offre una splendida vista sull’Etna e sulla costa. Probabilmente tornerai qui un paio di volte, quindi prenditi il ​​tuo tempo per rilassarti ed esplorare!

Basilica di San Sebastiano

La Basilica di San Sebastiano fu aperta per la prima volta nel 1609 e completata nel 1644. Nonostante i molteplici terremoti, il tempio è ora completamente restaurato e nel 1924 fu addirittura ampliato fino a includere una collegiata con una bolla papale. La facciata della chiesa è preceduta da una balaustra realizzato nel 1754, abbellito con statue di personaggi dell’Antico Testamento, come Davide, Giosuè, Mosè, Aronne, Gedeone e Sansone. Anche l’interno ha molto da ammirare, poiché la prima cosa che vedrai è un’enorme croce latina, prima di notare i numerosi affreschi di Pietro Paolo Vasta e scene raffiguranti la vita di San Sebastiano stesso.

La chiesa contiene anche un imponente museo del tesoro, che comprende opere di manifattura siciliana, tra cui una statua di cera del XVIII secolo, nonché reliquie del santo, tra cui un massiccio monolite color oro con diamanti. Infine, arriverai alla cripta del XVIII secolo, che, abbastanza spaventosamente, funge sia da sala conferenze che da sala da concerto.

Collezione di Pupi Siciliani

A pochi passi dal Duomo, sarai in grado di trovare questo piccolo museo eccentrico che contiene – MARIONETTE. Saranno più che felici di parlarvi dei diversi tipi di pupi (o pupi) che si trovano in tutta la Sicilia. È piccola, ma un’ottima mostra che ti dirà praticamente tutto ciò che devi sapere su questi burattini, che sono realizzati in stile catanese rispetto a quelli più piccoli di Siracusa. Inoltre, è gratuito.

Ammira la storia di questa incantevole città costiera

Come in ogni città italiana, ci sono molte chiese da visitare ad Acireale. Ma guarda un po ‘più a fondo e troverai anche innumerevoli pezzi di cultura, dai musei in uniforme ai musei delle marionette. Anche le chiese stesse non sono banali, ovviamente, e c’è un tesoro da ammirare ad Acireale, assolutamente da visitare, mentre sei in Sicilia.

Contenuti del articolo

Cosa vedere a Milano

Cosa vedere a Milano? In questo articolo consiglierò i miei migliori 17 luoghi da visitare a Milano…

Cinque Città italiane da visitare almeno una volta nella vita

Da Nord a Sud, ti suggeriamo le cinque città italiane ricche d’arte da visitare nel fine settimana Se sei un amante dell’arte, della storia,

Cosa vedere a Messina

Le migliori cose da vedere e fare a Messina Cosa vedere a Messina? Quando si viaggia verso l’isola di Sicilia (qui i luoghi più

Cosa vedere a Siracusa

Le migliori cose da vedere e fare a Siracusa Cosa vedere a Siracusa? Siracusa è una città sulla costa sud orientale della Sicilia. Questa

Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Sì, puoi vedere tutto (non proprio ma puoi vedere molto in 3 giorni) Cosa vedere a Roma in 3 giorni? Ti stai chiedendo cosa

Cosa vedere a Noto

L’architettura probabilmente non è la prima cosa a cui la gente pensa quando immagina la Sicilia. Eppure, c’è nell’isola un luogo famoso per la

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *