Cosa vedere a Genova in due giorni

Le migliori cose da vedere a Genova in due giorni

Stai pensando di trascorrere una giornata ma non sai cosa vedere a Genova in due giorni? Iniziamo con il dire che .. Il porto marittimo di Genova è più grande d’Italia è instancabilmente contraddittorio, pieno allo stesso tempo di grandezza, squallore, luce scintillante e ombra profonda. Oggi è una porta della Riviera per molti viaggiatori, ma un poderoso patrimonio architettonico parla del suo antico splendore – la Repubblica Serenissima di Genova ha governato le onde del Mediterraneo dal XII al XIII secolo. Inoltre è il capoluogo della Liguria, ma è spesso trascurato (grazie ai suoi sfavillanti vicini, come Portofino). Ed è proprio per questo che pensiamo che ti piacerà. Situata a circa un’ora di distanza da alcuni dei luoghi turistici più amati d’Italia (Cinque Terre e Portofino), troverai Genova, un piccolo gioiello speciale di una città portuale che è sopravvissuta miracolosamente alle grinfie del turismo di massa visto altrove in Liguria. Indica la musica angelica dell’arpa. Allora, quali sono alcune cose da fare a Genova? Lasciate che vi presenti il ​​mio itinerario di due giorni da sbavare, ispirato alla cultura e al cinema. Ecco il percorso che ho seguito…

Cosa vedere a Genova: primo giorno

Due giorni sono appena sufficienti per scalfire la superficie della poliedrica Genova, una città di contrasti ricca di un’eredità piena di sentimento forgiata da secoli di storia avvincente. Barocco, medievale, moderno: lo chiami e puoi trovarlo qui con facilità. La nostra prima giornata si concentrerà sul centro storico della città e sul porto antico, come è stato ampiamente ripreso nel film di Colin Firth del 2008, “Un’estate a Genova“. 

Colazione al caffè del teatro

Quando viaggi in Italia, ogni buongiorno inizia con un caffè espresso per svegliarti di soprassalto. Il Caffè Del Teatro, appropriatamente chiamato, si trova proprio fuori dal Teatro Carlo Felice, con una terrazza perfettamente posizionata sulla piazza. Questo è il luogo ideale per una ottima colazione prima della impegnativa giornata di esplorazione, quindi prendi posto e guarda la città svegliarsi sorseggiando un cappuccino.

Piazza Ferrari

La piazza principale di Genova, Piazza de Ferrari è un centro culturale vivace e vibrante che costituisce un must per ogni visita, è il luogo perfetto per iniziare i tuoi due giorni a Genova. Qui puoi davvero apprezzare la natura poliedrica che rende la città così speciale.

Situata nel cuore della città, Piazza de Ferrari crea un collegamento senza soluzione di continuità tra la Genova storica e la sua controparte più moderna. Fiancheggiato da grandi e imponenti edifici su tutti i lati come il Palazzo della Borsa in stile liberty, la Regione Liguria e il Palazzo Ducale, il pezzo chiave del “fattore wow” della piazza proviene da la sua fontana in bronzo, realizzata da Giuseppe Crosa di Vergagni nel lontano 1936 e recentemente riportata al suo antico splendore.

Vale la pena ricordare, naturalmente, che questa piazza è uno dei tanti punti di riferimento genovesi che compaiono nella commedia del 2004 Agata e la Tempesta, che si svolge a Genova.

Palazzo Ducale

A proposito di grandezza, è tempo di tuffarsi prima nel lato sontuoso di Genova.

Una delle caratteristiche distintive di questa città eclettica è la sua vasta quantità di palazzi, molti dei quali sono protetti dal patrimonio mondiale dell’UNESCO. Mentre la maggior parte dei più famosi palazzi dei Rolli protetti dall’UNESCO si trovano lungo Via Garibaldi e Via Balbi, le strade anticamente chiamate “Strade Nuove” (“Nuove strade”), Palazzo Ducale è una felice eccezione e offre una vista perfetta su Piazza de Ferrari.

Palazzo Ducale è l’ex residenza dei Dogi e oggi un importante luogo culturale a Genova, che ospita mostre, incontri, conferenze e altro all’interno delle sue sale decadentemente decorate. Le mostre a rotazione nel palazzo danno ai visitatori la possibilità di dare un’occhiata agli splendidi interni, come la mostra a tema Hitchock che prenderà il sopravvento da novembre 2019 a marzo 2020. Consiglio vivamente di dedicare del tempo a visitare le mostre che hanno in corso, o almeno salendo per goderti la vista dalla torre del palazzo: è uno dei panorami più mozzafiato di Genova.

Via XX Settembvre

Con una lunghezza di 1 km, Via XX Settembre è una delle principali vie dello shopping di Genova, con un’alta densità di negozi vari, e un’architettura impressionante lungo il percorso. Un edificio degno di nota lungo questa strada è il sontuoso Hotel Bristol Palace, un hotel preferito del famoso regista Alfred Hitchcock, che spesso amava le vacanze in Liguria e, secondo quanto riferito, vi soggiornò più volte. Si dice che l’elegante scala in marmo qui abbia ispirato il suo film classico, Vertigo.

Passeggiare per il centro storico di Genova

Si dice che il centro medievale di Genova sia tra i più grandi d’Europa, il che significa che c’è molto da vedere e da fare … e molte opportunità per perdersi.

Via Canneto il Lungo in particolare fa la sua apparizione, e se stai cercando di esplorare una strada immersa nell’oscuro intrigo così caratteristico dei caruggi, assicurati di aggiungere Via Canneto il Lungo alla tua visita!

Naturalmente, c’è molto di più da vedere nel centro storico oltre a questo luogo delle riprese. Esplorare il misterioso groviglio di strade di Genova è un’avventura a sé stante, e il modo perfetto per trascorrere un pomeriggio.

Cattedrale di San Lorenzo

Uno dei luoghi imperdibili più importanti del centro storico di Genova è la Cattedrale di San Lorenzo, con la sua caratteristica facciata a strisce. Tieni d’occhio un cane intagliato nascosto tra gli intricati intagli: la leggenda locale narra che se riesci a trovare il cane, un giorno troverai il tuo vero amore …

Sebbene sia indubbiamente bello dall’esterno, l’interno della cattedrale è anche squisitamente decorato, con molti affreschi, stucchi dorati e dettagli nascosti da scoprire. Nella navata destra della cattedrale, troverai persino la copia di una bomba inesplosa della Seconda Guerra Mondiale che cadde nella cattedrale nel 1941.

Le botteghe storiche

Una delle sorprese più affascinanti che incontrerai a Genova e soprattutto nel centro storico è l’abbondanza della città di botteghe storiche, botteghe storiche protette aperte da oltre 70 anni e, in alcuni casi, da secoli. Da barbieri art déco e splendidi dolciumi d’altri tempi, a cravatte e profumerie vintage fatte a mano, questi negozi sono una meravigliosa distorsione temporale da godersi esplorando le varie strade di Genova.

A pranzo assaggia una focaccia

La regione ligure d’Italia ha benedetto il mondo con molti dei cibi più famosi comunemente legati alla cucina italiana, compresi i preferiti amati come il pesto, che è stato inventato qui. Uno dei finger food preferiti della città è però la “focaccia”, una focaccia italiana deliziosamente deliziosa ma semplice che ha un sapore incredibile semplice o con condimenti, ma sempre dorata e croccante in cima.

Per un pranzo leggero (e veloce) nel centro storico, tuffati in una delle innumerevoli panetterie e focaccerie sparse tra i vicoli e prendi una focaccia da provare, insieme ad altre prelibatezze locali per riempirti.

Sottoripa

Dopo pranzo, è ora di abbandonare i carboidrati.

Non preoccuparti però, a Genova ogni passeggiata è comunque come un set cinematografico, quindi sarà divertente, lo prometto.

Stretta tra Piazza Banchi e il Porto Vecchio di Genova, troverai Sottoripa della città, antichi passaggi porticati che risalgono al XII secolo. Questi passaggi storici erano una volta in cui i lavoratori avrebbero scaricato varie merci e merci dalle navi in ​​arrivo. Oggi troverai molti negozi e bancarelle che vendono pesce fresco e cibo da strada se hai ancora fame dopo la focaccia.

Passeggiata lungo il porto vecchio

Forse nessuno spettacolo è più sinonimo di Genova del suo vecchio porto, oggi una delle parti più vivaci e trafficate della città. Non sorprende che questo port sia stato un po ‘una star del cinema nel corso degli anni, apparendo in classici italiani come Stregati (1986) e Profumo di donna (1974), il cui famoso remake americano, Scent of a Woman, interpretato da Al Pacino.

Alfred Hitchcock ha anche girato qui alcune riprese per il suo film The Pleasure Garden (1925).

Ma il porto vecchio di oggi sembra molto diverso da come era prima. Ridisegnata nel 1992 dall’architetto genovese Renzo Piano, questa fetta di Genova ora ha un aspetto migliore che mai, con una vera “scegli la tua avventura” in termini di attrazioni.

Puoi, ad esempio, goderti uno dei più grandi acquari d’Europa, l’Acquario di Genova, che è apparso in diversi film tra cui White Flowers e Fortunata (2017). Proprio accanto all’acquario, c’è anche l’amata Biosfera AKA “Bubble” della città, che ospita un piccolo ma bellissimo giardino tropicale. Chi cerca una vista può anche fermarsi all’ascensore esterno del Bigo che offre una vista unica sul porto, prima di esplorare il Museo del Mare (Mu.Ma), il più grande museo marittimo italiano.

La vera sorpresa però può essere trovata attraverso una breve passeggiata lungo il porto, dove troverai la replica in scala reale di un galeone spagnolo del XVII secolo conosciuto dalla gente del posto come il Nettuno. Questa gigantesca nave è stata costruita nel 1985 per i Pirati di Roman Polanski e alcuni dicono che fosse il supporto cinematografico più costoso mai costruito all’epoca.

Aperitivo al tramonto sulla terrazza eataly

Dopo aver esplorato le meraviglie del Porto Vecchio di Genova, prendi l’ascensore fino a Eataly, dove ti aspetta un fantastico bar con terrazza. Senza dubbio, questa è la migliore vista “aperitivo” in città. Assicurati di provare la variante locale dello Spritz, a base di basilico rinfrescante, insieme a un piatto di pesce fritto croccante per stuzzicare l’appetito.

Mentre sgranocchi e sorseggi, prenditi del tempo per immergerti nelle meravigliose viste intorno a te. La strada principale che vedi qui è in realtà presente nelle prime scene di guida dell’estate a Genova, quando la famiglia arriva per la prima volta in città.

Finalmente è ora di cena

Anche se non mancano certo ottimi ristoranti da gustare a Genova, mi è piaciuta molto la mia cena al Soul Kitchen, un ristorante intimo che offre un menu eclettico per tutti i tipi di mangiatori, inclusi vegetariani, vegani e persino vegani crudi. Avevo un incredibile piatto di ravioli cosparso di fichi ed era così delizioso, volevo sposarlo. Combinato con una bottiglia di vino locale, questo posto offre una ricetta sicura per un’ottima serata.

… Ma non bere troppo perché c’è ancora tanto da fare per il secondo giorno del nostro itinerario.

Cosa vedere a Genova: Secondo giorno

Il secondo giorno del nostro itinerario a Genova sarà dedicato alla scoperta del lato sfarzoso e sontuoso della città, dai palazzi storici del patrimonio mondiale dell’UNESCO ai castelli e ai punti panoramici sulle colline. Indossa qualcosa di carino oggi: è tempo di sentirsi dei re.

Colazione con la caffetteria Gourmet

Anche in questo caso, non mancano meravigliosi caffè a Genova, ma Tazze Pazze Caffeteria Gourmet è il luogo perfetto per iniziare la nostra giornata. Nato da un’idea di due giovani imprenditori locali, questo bar alla moda è un piccolo caffè di 20 m2 che vende caffè e snack di qualità nel cuore del centro storico di Genova. Inizia la tua mattinata qui con una colazione veloce da asporto e fatti un’idea del lato giovane e moderno di Genova, fiorito dalla creatività e dall’estro di esperti imprenditori locali.

Piazza Bianchi

Dopo aver sorseggiato il caffè, dirigiti verso una delle piazze più pittoresche di Genova, Piazza Banchi, un tempo sede del mercato del grano della città. Oggi, questa piazza affollata è un vivace mix di artisti di strada, chioschi e una raffica di passanti.

Arroccata sopra la piazza la chiesa di San Pietro in Banchi, come si vede in estate a Genova, con un interno in marmo e stucco sorprendentemente decorato nascosto dietro una facciata relativamente semplice. Sicuramente vale la pena dare un’occhiata se ne hai la possibilità!

Chiesa di San Matteo

Un’altra chiesa famosa per il cinema nelle vicinanze è la Chiesa cattolica romana di San Matteo, con la sua notevole facciata a strisce bianche e nere come si è visto nel film del 2007 Giorni e Nuvole (Giorni e nuvole). Fondata nel 1125, questa chiesa è tra le più antiche della città, quindi merita una visita veloce, anche solo dall’esterno.

Galleria Giuseppe Mazzini

Per me, i passaggi coperti evocano sempre un senso sognante di romanticismo e nostalgia, e la Galleria Giuseppe Mazzini del XIX secolo non fa eccezione. Fiancheggiata da eleganti boutique e caffè, questa piccola galleria è una piccola deviazione perfetta lungo il percorso verso Via Garibaldi. Assicurati di tenere gli occhi sul soffitto: a loro piace decorare quest’area in modo diverso ogni anno, con girandole colorate che punteggiano le strade durante la mia visita e ombrelloni stravaganti l’anno prima.

Via Garibaldi

Le Strade Nuove di Genova, insieme ai Palazzi dei Rolli della città, sono stati riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO dal 2006, rendendoli una delle prime imperdibili attrazioni della città. Oggi esistono dozzine di Palazzi Rolli (costruiti tra il XVI e il XVIII secolo), un discreto numero di essi raggruppati lungo Via Garibaldi che nasconde sontuosi segreti sotto varie facciate.

Alcuni punti salienti di una visita di Via Garibaldi oggi includerebbero Palazzo Rosso e Palazzo Bianco, entrambi sede di incredibili musei d’arte, e, naturalmente, Palazzo Lomellino (accessibile solo su appuntamento), sede di un giardino segreto sopraelevato e di una torre privata, con alcuni delle migliori viste dell’intera città.

Vale la pena notare, naturalmente, che Via Garibaldi (ei suoi palazzi) sono stati anche protagonisti di numerose produzioni genovesi, tra cui Summer in Genoa e Grace of Monaco. Anche in alcune delle prime scene di Summer in Genoa, vediamo Barbara che mostra la famiglia in giro per questa strada.

Basilica della Santissima Annunziata del Vastato

È ora di entrare in un’altra splendida chiesa prima di pranzo, la Basilica della Santissima Annunziata del Vastato, vista in estate a Genova, come il pit stop che fanno prima di partecipare alla loro festa elegante.

L’interno di questa chiesa del XVI secolo è personalmente il mio preferito tra tutte le chiese di Genova, con eleganti colonne di marmo che sorreggono un soffitto dorato pieno di affreschi colorati. Prenditi il ​​tempo per esplorare un po ‘più a lungo e scoprirai anche varie cappelle piene di pale d’altare decorate, affreschi maestosi e una varietà di sculture religiose.

Ora di pranzo

Ora di mangiare!

Come ormai saprai, Genova è grande per lo street food facile e veloce, come la focaccia di cui hai senza dubbio mangiato il tuo peso. Bene, è ora di assaggiarne un altro.

Da-O Tagiaen Genova è un semplice ristorante senza fronzoli, con una terrazza ombreggiata tra caldi edifici color pastello. È il luogo perfetto per un pranzo economico, veloce e informale. Qui offrono molte specialità genovesi, ma sono particolarmente conosciute per la loro Farinata, frittelle di ceci, che sono dense, ma deliziose. Consiglierei di provare il pesto se ne hai la possibilità, ma fai attenzione a non ordinare troppo come me, o flirterai con un coma alimentare tutto il giorno.

Via Balbi e il Palazzo reale

La storica via di Genova, Via Balbi, fa parte delle Strade Nuove della città, uno dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO a Genova. Fu costruito durante il Rinascimento dall’aristocrazia genovese.

Ogni visita a questa famosa strada deve ovviamente includere una residenza nobiliare costruita dalla stessa famiglia Balbi – l’incredibile Palazzo Reale, oggi sede del museo Galleria di Palazzo Reale e del dipartimento della Liguria per i beni artistici, storici e archeologici.

Immagina eleganti lampadari, soffitti affrescati e capolavori di pittori di fama mondiale come Van Dyck, il tutto racchiuso in un bellissimo pacchetto barocco.

Queste sontuose qualità hanno ovviamente reso il palazzo perfetto da raddoppiare sia come Versailles che come Monaco nei film recenti. Nella produzione del 2018 Moschettieri del Re – La penultima missione (Moschettieri del Re – Penultima missione), ad esempio, la Galleria degli Specchi del palazzo funge anche da Sala degli Specchi di Versailles, mentre più stanze del palazzo sono state utilizzate per rappresentare le residenze reali di Monaco in Grace of Monaco (2014) con Nicole Kidman. Si dice che la Kidman abbia persino usato la camera da letto della regina come camerino personale … non è un brutto posto per un cambio di costume!

Università degli studi di Genova

Finanziato dalla famiglia Balbi, un altro luogo imperdibile lungo l’iconica Via Balbi è il campus principale dell’Università di Genova, progettato dal famoso architetto italiano Bartolomeo Bianco nel XVII secolo, e uno dei migliori esempi di architettura barocca genovese trovare in città.

Questa è l’università fortemente rappresentata in Summer in Genoa, dove Joe (AKA Colin Firth) tiene il suo corso estivo. Particolarmente degna di nota è l ‘”Aula di Legge”, o “Aula Cabella”, che si trova sul lato destro dell’atrio principale, che è stato utilizzato come aula per tutto il film. Con il suo affascinante soffitto rosa, i pannelli dipinti decorati e il lampadario di cristallo scintillante, non c’è da meravigliarsi se è stato scelto per essere presentato dal cast e dalla troupe. Anche se intromettersi in una lezione di vita reale non è mai una buona idea, se sei abbastanza fortunato da vedere la stanza fuori uso, assicurati di sbirciare dentro per dare un’occhiata! L’arredamento è davvero spettacolare.

Castello D'Albertis

Arroccato in alto sopra la città di Genova c’è un castello neogotico, un tempo appartenente a un uomo eclettico di nome il capitano Enrico Alberto d’Albertis. D’Albertis era un appassionato viaggiatore e collezionista, che ha attraversato il globo tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, portando con sé tutti i tipi di oggetti insoliti. Oggi il suo castello è aperto ai visitatori come museo delle culture mondiali, con alcuni dei migliori panorami della città, il tutto a pochi passi dall’ascensore di Montegalletto.

Consiglio vivamente di fare una visita, anche solo per questo punto di vista!

Finalmente è ora di cena

Risparmiando il meglio per ultimo, ora che hai esplorato i Palazzi dei Rolli di Genova, patrimonio mondiale dell’UNESCO, dentro e fuori, è ora di cenare in uno.

Sì davvero!

“Les Rouges Cucina and Cocktails” è un ristorante imponente ed elegante ospitato in un palazzo Rolli del XVI secolo, una tappa obbligata per una notte sciccosa in città. Serve una varietà di piatti locali a prezzi accessibili, il cibo qui è sicuramente gustoso, ma forse a rubare la scena sono i cocktail creativi del ristorante. Ho provato personalmente l’Amore & Olio, a base di gin infuso di olio d’oliva, ed è delizioso.

Spero vi sia piaciuto il mio itinerario di due giorni a Genova

Ancora una volta, Genova è una città meravigliosa con molto da vedere in due o più giorni. Spero vi sia piaciuto questo piccolo assaggio di Genova, con un tocco culturale e cinematografico. Fammi sapere nei commenti se hai altre domande o suggerimenti! Se invece hai voglia di approfondire, e vuoi sapere quali sono le cinque Città italiane da visitare almeno una volta nella vita, puoi cliccare qui, ho preparato un articolo per te.

Contenuti del articolo

Cosa vedere a Messina

Le migliori cose da vedere e fare a Messina Cosa vedere a Messina? Quando si viaggia verso l’isola di Sicilia (qui i luoghi più

Cosa vedere a Firenze in un giorno

In questo articolo ti consiglio cosa vedere a Firenze in un giorno Un giorno a Firenze potrebbe non essere abbastanza per visitare tutta la

Cosa vedere a Montepulciano

Cosa vedere a Montepulciano: La nostra guida Se ti stai chiedendo cosa vedere a Montepulciano, ti consigliamo di continuare a leggere, puoi trovare tanti

Cosa vedere a Napoli in 10 giorni

Cosa vedere a Napoli in 10 giorni? Il miei consigli per un soggiorno nella Città dei mille colori Se stai leggendo questo articolo molto

Cosa vedere a Cortona

Cosa vedere a Cortona: il nostro itinerario Cosa vedere a Cortona? .. Iniziamo con un proverbio locale: “Cortona: madre di Troia e nonna di

Cosa vedere a Catania

Le migliori cose da vedere e fare a Catania Cosa vedere a Catania? Partiamo con il dire che è la seconda città più grande

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *