Cosa vedere a Cefalù

Le migliori cose da vedere e fare a Cefalù (Sicilia)

Cosa vedere a Cefalù? Se questa è la tua domanda, in questo articolo cercherò di aiutarti a capire quali siano i luoghi imperdibili di questa bellissima cittadina Siciliana (qui una raccolta dei migliori posti da visitare dell’isola). Anche se amo Palermo (qui i luoghi più suggestivi), è chiaro che la parte migliore della Sicilia sono le piccole città . Fortunatamente, è possibile avere il meglio di entrambi i mondi con una gita di un giorno da Palermo a Cefalù. Ti prometto che se hai visto uno scatto di mare della Sicilia, probabilmente hai intravisto l’affascinante porto di Cefalù.

La piccola baia è incredibilmente pittoresca anche in bassa stagione.

Come arrivare a Cefalù

Situata a circa 40 miglia a est di Palermo, Cefalù è facilmente raggiungibile sia in auto che in treno. Con il treno regionale, Cefalù può effettivamente essere una destinazione più facile da raggiungere rispetto a Mondello , che è più vicina a Palermo, ma ha solo un’opzione, l’autobus del trasporto pubblico. 

L’orario dei treni può variare leggermente a seconda del giorno, ma puoi controllare le opzioni per Palermo-Cefalù sul sito di Trenitalia . I biglietti possono essere acquistati online o di persona in stazione. 

I treni passano circa ogni ora tra la città e la località balneare, quindi puoi essere a Cefalù in circa 50 minuti. La stazione dei treni è a monte della spiaggia, a circa dieci minuti a piedi.

Ed è un breve viaggio che ne vale la pena.

Mentre il brusio di scooter e attività frenetici di Palermo può essere rinvigorente, la vita a Cefalù è decisamente più lenta.

Come in molte piccole città in Italia, una cattedrale domina la piazza principale.

Quando visitare Cefalù?

Una città di circa 14.000 abitanti – i numeri possono aumentare durante l’estate quando Cefalù diventa una delle principali destinazioni turistiche.

I periodi migliori per visitarla sono nelle stagioni intermedie di aprile-maggio e settembre-ottobre. La folla sulla spiaggia è scarsa durante questi mesi, ma i negozi e i ristoranti sono aperti.

Cosa fare a Cefalù

Ancorata tra l’acqua salata e la roccia scoscesa si trova l’affascinante cittadina di Cefalù. Un antico porto di pescatori, in anni relativamente recenti è diventato il luogo di villeggiatura preferito da chi cerca sole e sabbia lungo la costa tirrenica della Sicilia. Eppure, a differenza di Taormina, che può essere un po’ troppo affollata per essere piacevole, Cefalù – anche nei suoi mesi estivi di punta – rimane un posto meraviglioso da visitare. Nelle prime ore più fresche del mattino, il groviglio di strade simile a un labirinto è pieno di gente, anche la spiaggia, questa perfetta mezzaluna di sabbia color biscotto, che si solleva sotto il peso di mille ombrelloni colorati urla a tutti quelli che passano di cedere, sdraiarsi e vivere semplicemente per un po’ la dolce vita. Questo sicuramente rappresenta un ottimo spunto per capire cosa fare a Cefalù, ma andiamo oltre.

Visitare il Duomo

La Cattedrale dalla doppia torre di Cefalù è nel cuore del centro città e nessun viaggio in città è completo senza fermarsi ad ammirarlo. La graziosa facciata adorna molte cartoline, ma dovresti entrare per ammirare i mosaici bizantini. E quelle colonne lì dentro? Probabilmente furono rubati e riutilizzati dal Tempio di Diana. Dopo aver reso omaggio alla storica chiesa, prendi un tavolo in piazza e ordina un caffè per immergerti nell’atmosfera di Cefalù.

Fai un'escursione fino al Tempio di Diana

Vedrai piccoli segni marroni che ti indicano verso il Tempio di Diana mentre cammini per la città. Scegli un giorno in cui non sia troppo caldo o prevedi di partire presto, quindi allaccia delle scarpe robuste e fai escursioni. Il tempio romano della dea Diana fu costruito intorno al IV secolo a.C. ed è ancora un luogo romantico per sfuggire alla folla e ammirare il mare scintillante.

Salire La Rocca

Tuttavia, per le migliori vedute di Cefalù e persino del Tempio di Diana, è necessario continuare ad andare in cima alla Rocca. Questa montagna scoscesa domina la graziosa cittadina e un tempo era il sito di un castello normanno. Il castello fu costruito nel 1061, quindi rimangono solo le rovine, ma è il punto di riferimento storico per cui Cefalù è meglio conosciuta. Preparati per molte scale: dovrai seguire la Salita Saraceni su tre strati di mura della città per raggiungere la cima.

Scatta una foto dal molo

Quella classica foto della spiaggia e dei palazzi di Cefalù che fa sembrare che il fotografo abbia scattato la foto dal ponte di una barca? In realtà è scattata in una piccola insenatura del centro storico. Lo troverai seguendo Via Bordonaro fino in fondo. Camminare lungo la diga ti darà un punto di osservazione ancora più alto per scattare una foto attraverso l’acqua graziosa.

Passeggiata sul lungomare

C’è una spiaggia libera a Cefalù dove è possibile stendere un asciugamano senza dover pagare per affittare una sdraio. Entrare in mare è un piacere, ma lo è anche unirsi a tutti i locali in una passeggiata, o passeggiata serale, sul lungomare.

Contenuti del articolo

Cosa vedere a Chianciano Terme

Cosa vedere a Chianciano Terme in un fine settimana Cosa vedere a Chianciano Terme … Chianciano Terme è una delle località balneari più note

Cosa vedere a Roma in 3 giorni

Sì, puoi vedere tutto (non proprio ma puoi vedere molto in 3 giorni) Cosa vedere a Roma in 3 giorni? Ti stai chiedendo cosa

Cosa vedere a Genova in due giorni

Le migliori cose da vedere a Genova in due giorni Stai pensando di trascorrere una giornata ma non sai cosa vedere a Genova in

Cosa vedere a Venezia in 10 giorni

Cosa vedere a Venezia in 10 giorni? Il miei consigli per una lunga vacanza nella Regina dell’Adriatico Se è da tempo che desideri visitare

Cosa vedere a Catania

Le migliori cose da vedere e fare a Catania Cosa vedere a Catania? Partiamo con il dire che è la seconda città più grande

Cinque Città italiane da visitare almeno una volta nella vita

Da Nord a Sud, ti suggeriamo le cinque città italiane ricche d’arte da visitare nel fine settimana Se sei un amante dell’arte, della storia,

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *