Cosa vedere a Bologna

Le 10 cose da vedere a Bologna

Bologna è la capitale della regione Emilia-Romagna del Nord Italia e ha una popolazione attuale di circa 387.000. con una popolazione metropolitana maggiore di poco più di 1 milione di abitanti. Bologna occupa una posizione centrale in Italia e si trova a nord di Firenze ( qui la guida per una vacanza di 10 giorni ), a sud di Venezia e a sud-est di Milano. Nel corso della storia, Bologna è stata un importante centro culturale ed economico in Italia ed è stata governata rispettivamente da Etruschi, Celti e Romani.

Dal Settecento in poi, questa città fece parte dello Stato Pontificio fino all’area napoleonica nel Settecento. Le principali economie di Bologna includono l’industria manifatturiera e un forte settore finanziario. Inoltre, grazie alla sua posizione, la città funge anche da importante snodo dei trasporti. Essendo un’importante città universitaria e la sua lunga storia, Bologna ha una meravigliosa gamma di attrazioni culturali, architettura fantastica e musei di alta qualità.

Esploriamo le migliori cose vedere a Bologna:

1. Piazza Maggiore

Come la piazza centrale di Bologna, Piazza Maggiore si trova proprio nel centro della città e funge da importante luogo storico. Questa piazza è piena di edifici importanti tra cui il Pallazo d’Accursio, il Palazzo del Podestà, la Basilica di San Petronio e il Palazzo Comunale. Inoltre a nord ovest della piazza si trova la Piazza del Nettuno che contiene la famosa Fontana del Nettuno.

Ammira la fantastica architettura, visita i palazzi e la basilica o siediti e goditi un buon pasto italiano in uno dei ristoranti annidati nel Porticos. In Piazza si respira un’atmosfera e un’atmosfera fantastiche e talvolta si tengono qui film e concerti all’aperto.

2. Le torri pendenti di Bologna

Chi l’avrebbe mai detto che la famosa torre di Pisa non fosse l’unica torre pendente? Bologna ha in realtà un paio di torri pendenti e una è più alta dell’iconico campanile! Bologna ha in realtà una miriade di torri, ma i due alti esempi che si trovano in Piazza di Porta Ravegnana sono i più leggendari. Asinelli e Garisenda sono due alte torri che si ergono l’una accanto all’altra e prendono il nome da importanti famiglie italiane.

Asinelli si trova a 97,2 m ed è stato utilizzato come prigione e roccaforte.

Garisenda si trova a soli 48 m ma ha un’inclinazione e uno sbalzo estremamente evidenti di 3,2 m.

Sali sulle torri per una vista impareggiabile di Bologna e ammira i paesaggi epici che si estendono per miglia intorno.

3. San Petronio

Questa immensa struttura si erge come la decima chiesa più grande del mondo per volume e presenta una presenza prepotente al centro di Piazza Maggiore.

Dedicata a San Petronio che è in realtà il santo patrono di Bologna, la chiesa ha un design gotico ed è nota sia per le sue dimensioni che per la sua facciata anteriore incompiuta.

Originariamente costruita nel 1388 fino al 1479, la chiesa non è mai stata veramente terminata e la sua facciata anteriore è piuttosto bizzarra: la metà inferiore presenta lavori in pietra di marmo colorata, mentre la metà superiore rimane nuda e contiene mattoni marroni a vista.

All’interno la chiesa sembra davvero epica: le grandi colonne in mattoni adornate con decorazioni sembrano allungarsi per sempre e l’altare maggiore attira la tua attenzione mentre percorri la navata centrale.

4. Archiginnasio

Elencato come uno degli edifici più importanti di Bologna, l’Archiginnasio era un tempo gli edifici principali dell’Università di Bologna e ora ospita il famoso Teatro Anatomico.

Questo fantastico edificio è stato creato nel XVI secolo e si trova in Piazza Galvani.

Come pezzo di architettura storica, l’Achiginnasio è fantastico di per sé, ma il Teatro Anatomico è senza dubbio il pezzo centrale.

Creata completamente in legno, questa piccola stanza ha un’immensa quantità di pannelli in legno e statue scolpite di famosi medici.

Inoltre, al centro della stanza, circondato da piattaforme per sedersi, si trova un tavolo anatomico decorato.

Questo è il luogo in cui gli studenti universitari avrebbero imparato a conoscere l’anatomia umana e guardato dissezioni e dimostrazioni di chirurgia ecc.

5. Museo Archeologico di Bologna

Un bel museo nel cuore di Bologna, il Museo Archeologico offre una fantastica visione della storia della città nel corso dei secoli.

Situato in Piazza Maggiore, il museo è facilmente accessibile ed è un luogo affascinante da visitare.

Il museo ospita una vasta gamma di collezioni ed è suddiviso in 9 diverse sezioni, tra cui: preistorica, etrusca, celtica, greca, romana, egizia e numismatica.

Ogni collezione contiene una superba esposizione di diversi manufatti come strumenti dell’età del bronzo, resti scheletrici, ceramiche, armi, porcellane e statue di marmo.

A causa della grande collezione e della sua varietà, potresti passare ore ad ammirare le mostre e conoscere l’antica storia della regione.

6. Galleria Nazionale di Bologna

Mentre alcune gallerie espongono opere provenienti da una varietà di paesi, la Galleria Nazionale di Bologna contiene opere che sono in qualche modo legate alla regione emiliana e alla città – Questi dipinti hanno un’età che va dal XIII secolo al XVIII secolo.

Situato all’interno dei confini dell’antico complesso universitario, il museo è facilmente raggiungibile dal centro città e dalla principale Piazza Maggiore.

Diviso in due sezioni principali, il museo ospita l’Accademia Clementina e la Galleria dell’Accademia di Belle Arti; il primo dei quali contiene una miriade di fantastici dipinti bizantini del XIII secolo e il secondo contiene opere successive.

I pezzi degni di nota includono l’Estasi di Santa Cecilia di Raffaello e Cristo e il Buon Teif di Tiziano.

7. Mercato Centrale

Questo mercato storico si tiene a Bologna da centinaia di anni e continua a riscuotere sempre più successo sia tra i locali che tra i turisti.

Situato in Piazza dell’Agosto che si trova a nord del centro cittadino, il mercato presenta oltre 400 bancarelle diverse ed è uno spettacolo davvero affascinante da testimoniare.

Qui puoi trovare praticamente qualsiasi cosa in vendita da vestiti, scarpe, accessori moda, fiori, ceramiche e gioielli.

Troverai l’atmosfera accattivante – La gente del posto contratterà e griderà, sentirai l’odore dei diversi cibi, spezie e creazioni e vedrai la più ampia varietà di colori diversi in mostra.

8. Monte della Guardia

Il portico più lungo del mondo porta in cima al Monte della Guardia.

Questa collina boscosa offre una fantastica fuga dalla città e raggiunge un’altezza di circa 300 m.

Puoi trovare la collina a sud-ovest di Bolongna in prossimità del fiume Reno.

Percorri tutta la lunghezza del portico e sali i pendii per raggiungere la cima di questa meravigliosa collina.

In cima sarai accolto con impareggiabili viste panoramiche su Bologna e sulle regioni circostanti.

Inoltre, il delizioso Santuario della Madonna di San Luca è arroccato in cima alla collina ed è una chiesa fantastica da visitare a pieno titolo.

9. Santuario di Madonna di San Luca

Essendo una delle più antiche chiese di Bologna, il Santuario della Madonna fu creato per la prima volta nel 1194 ma non fu terminato fino al 1765. Questa chiesa si trova in cima al Monte della Guardia e offre splendide viste sulla città di Bologna.

Dominando i dintorni, l’edificio principale presenta una basilica centrale ed è realizzato con un materiale arancione / rosa con cupole verdi; il suo stile è considerato barocco.

All’interno, il santuario presenta una miriade di fantastiche decorazioni e affreschi dettagliati che raffigurano importanti scene religiose.

Inoltre è anche un’icona della Vergine Maria che sarebbe stata dipinta da Luca Evangelista.

10. Museo Civico

Come accennato in precedenza, Bologna un tempo era piena di torri in pietra alte e strette durante il Medioevo – Solo una manciata rimane ancora oggi nella loro forma e design originali, una delle quali è la Torre Prendiparte.

Questa particolare torre è stata costruita durante il XII secolo e si trova a 59,50 metri di altezza.

Situata in Piazza Prendiparte, la torre si trova vicino alle due torri pendenti e alla Piazza Maggiore.

Ora ospita un bed and breakfast che offre un’esperienza unica, ma anche i livelli della torre sono ancora aperti e puoi salire fino in cima ed esplorare questo meraviglioso edificio.

11. Oratorio dei Battuti

Questa piccola cappella situata all’interno della chiesa di Santa Maria della Vita presenta un’enorme quantità di design e decorazione ed è uno dei reperti raramente visti a Bologna – Molte persone semplicemente dimenticano che è lì.

L’Oratorio fu costruito nel 1604 su progetto di Floriano Ambrosini.

All’interno dell’Oratorio è contenuta una miriade di sculture incluse le statue di San Procolo e San Petronio, e anche una varietà di bellissimi affreschi.

Se inclini la testa all’indietro, il soffitto ti presenta una splendida rappresentazione dell’ascensione della Madonna, e le pareti presentano altre iconografie religiose.

12. Museo per la Memoria di Ustica

Un’attrazione un po ‘inquietante e cupa, ma comunque una parte importante della storia di Bologna – Il Museo per la Memoria di Ustica è dedicato al fatidico Disastro di Ustica.

Nel 1980 un Douglas DC-9 riempito con 81 passeggeri che si stava dirigendo a Palermo fu fatto a pezzi e precipitò, uccidendo tutte le persone a bordo.

Questo disastro rimane un vero mistero e la causa dell’incidente è ancora oggetto di indagine e molto dibattuta.

All’interno di questo museo, è possibile vedere i resti ricostruiti del luogo DC-9 insieme a una raccolta di fotografie e beni delle sfortunate vittime.

Questo museo dedicato è costruito con gusto e consente di rendere omaggio a coloro che hanno perso la vita durante il disastro di Ustica.

13. Basilica di Santo Stefano

Questo complesso storico religioso si trova in Piazza Santo Stefano e comprende diversi edifici tra cui la Chiesa di San Giovanni Battista, la Chiesa del Santo Sepolcro e il cortile di Pilato.

Mentre attraversi la prima chiesa, potresti pensare che sia solo un edificio, ma entrando nel cortile principale ad arco puoi vedere i vari edifici diversi.

Ogni chiesa ha il proprio carattere, design e opere d’arte e c’è anche un museo gratuito che contiene informazioni storiche sul complesso.

14. Prova un piatto locale di tortellini

I tortellini sono uno dei cibi tradizionali italiani più popolari a Bologna e la maggior parte dei ristoranti locali servirà questo piatto allettante.

Tradizionalmente, la pasta a forma di anello dei tortellini viene farcita con vari ripieni come maiale, prosciutto e formaggio e servita sotto forma di brodo di pollo o di manzo.

Mistero e intrighi circondano le origini di questo cibo, ma Bologna è considerata uno dei posti migliori per provare un autentico piatto di tortellini.

Considera di frequentare uno dei ristoranti che circondano Piazza Maggoire o di avventurarti per le strade laterali per trovare un ristorante locale non orientato ai turisti.

15. Esplora i portici

Bologna è famosa per il suo ampio portico – Un portico è essenzialmente una passerella parzialmente chiusa fiancheggiata da archi e colonne.

Man mano che Bologna cresceva come città universitaria, cresceva anche la quantità di Portici presenti in città.

È stato riferito che entro i confini del centro città, è possibile percorrere 40 km di corridoi.

Numerosi sono i diversi portici sparsi per la città ma i più famosi sono l’Arco Bonaccorsi e la passerella che conduce al Santuario della Madonna di San Luca.

Passeggia tra i portici e ammira la meravigliosa architettura antica.

Contenuti del articolo

Cosa vedere ad Arezzo

La bellissima Città di Arezzo: 10 cose da vedere e fare In questa guida cercherò di suggerirti cosa vedere ad Arezzo, Città ricca di

Cosa vedere in Toscana

Cosa vedere in Toscana: la nostra guida definitiva Vuoi trascorrere dei giorni di di relax ma non sai cosa vedere in Toscana? Qui in

Cosa vedere a Modena

Ti stai chiedendo cosa vedere a Modena? In questo articolo i miei migliori 15 attrazioni da non perdere Cosa vedere a Modena? Possiamo cominciare

Cosa vedere in Sardegna

Cosa vedere in Sardegna: I 6 luoghi da non perdere Hai già programmato di passare le tue prossime vacanze in Sardegna? Ottima scelta! Se

Cosa vedere a Matera in 10 giorni

In questo articolo ti suggerisco cosa vedere a Matera in 10 giorni Stai pensando di visitare Matera e vorresti conoscerla davvero con un viaggio

Cose da vedere a Brescia

Cosa vedere a Brescia: I migliori luoghi da visitare Brescia si trova nella regione Lombardia del nord Italia, tra Milano e Verona. Ai piedi

Condividi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *